Dieta Drenante e Sgonfiante: Come disintossicare velocemente l’organismo

Dieta Drenante e Sgonfiante: Come disintossicare velocemente l’organismo

Senso di pesantezza, gonfiore, cellulite dovuta al ristagno di liquidi sono tutti segni che il nostro corpo ci manda per comunicarci che è arrivato il momento di una bella dieta detox.

Una dieta depurativa andrebbe seguita periodicamente ogni anno poiché è il miglior modo per disintossicare l’organismo, depurarlo dalle sostanze nocive accumulate, asciugare i liquidi in eccesso e sgonfiare le gambe. Infatti, una vita stressante o sedentaria, il fumo, l’eccesso di alcol, la mancanza di assunzione della giusta quantità di acqua giornaliera e le cattive abitudini alimentari portano a una compromissione del microcircolo venoso, con conseguenti disfunzioni interne, ma anche problemi estetici, come la ritenzione idrica e la cellulite.

Una buona dieta drenante e sgonfiante è un toccasana per la nostra salute ed è in grado di aiutarci anche a mantenere la forma fisica e la leggerezza che desideriamo. Ma in cosa consiste questa dieta?

DIETA DRENANTE: COS’È E IN COSA CONSISTE

La dieta drenante e disintossicante, detta anche detox, ha l’obiettivo di aiutare il nostro organismo a eliminare i liquidi in eccesso, riducendo quindi la cosiddetta ritenzione idrica, e di depurarlo dalle tossine, quindi da tutte le sostanze nocive che non riusciamo normalmente a smaltire.

Periodi di stress o di cattive abitudini quotidiane possono portare il nostro corpo ad accumulare liquidi e tossine in eccesso, senza la capacità di smaltirle correttamente: per questo motivo, si consiglia di seguire periodicamente una buona dieta detox, che permetta di eliminare tutto ciò che l’organismo da solo non riesce a fare.

I segreti della Dieta Drenante per sgonfiare e depurare il corpo La ritenzione idrica, cioè l’eccesso di liquidi in alcune parti del corpo e specialmente sulle gambe, è una condizione che interessa un grande numero di persone e che spesso viene ignorata fino a quando non si verificano veri propri inestetismi, tra cui l’odiata cellulite. Tuttavia, quando il nostro corpo ci invia i primi segnali, è sempre bene intervenire adottando una dieta drenante, ad esempio per contrastare il senso di pesantezza delle gambe, dovuto anch’esso alla ritenzione idrica.

L’eccesso di tossine all’interno del nostro corpo, invece, provoca principalmente effetti a livello sistemico e deleteri per il nostro sistema immunitario, esponendoci a un più alto rischio di malattie, tra cui quelle degenerative croniche come alcune forme di cancro e il diabete.

Quando parliamo di dieta drenante e disintossicante, non facciamo riferimento a cure o prodotti costosi, ma ad una serie di alimenti e di abitudini semplici da introdurre quotidianamente nelle nostre giornate. Ad esempio, vanno introdotti cibi ricchi di acqua, clorofilla e antiossidanti, ma vanno anche introdotti una serie di comportamenti sani come bere almeno due litri di acqua al giorno, ridurre il consumo di sale e praticare regolare attività fisica aerobica, come una camminata o un giro in bicicletta.

Questi comportamenti salutari vanno introdotti nelle proprie abitudini e mantenuti possibilmente per tutta la vita, mentre, per quanto riguarda il regime alimentare in sé per sé, si tratta di una dieta che va seguita per un breve lasso di tempo e va ripetuta ciclicamente, in particolare prima e dopo periodi di sgarri e di eccessi, come le feste natalizie o la quarantena. Essendo priva di controindicazioni, proprio perché si tratta di un aiuto naturale alle normali attività del nostro organismo, è adatta a qualsiasi individuo e può essere seguita in qualsiasi periodo dell’anno, quando se ne avverta la necessità.

PRINCIPI DELLA DIETA DISINTOSSICANTE E DRENANTE

La dieta detox è mirata all’eliminazione progressiva dei liquidi in eccesso e delle sostanze tossiche che sono presenti nel sangue, mediante una selezione ponderata dei cibi da assumere giornalmente, per un periodo di tempo breve, non superiore ai 7 giorni. Infatti, l’obiettivo di questa particolare dieta è di depurare l’organismo da liquidi e scorie in eccesso, per poi riprendere un’alimentazione completa ed equilibrata, ovvero più “normale”.

Questa dieta si basa sull’assunzione di alimenti facili da digerire e sulla riduzione dei grassi e dell’apporto calorico, da non confondere con il digiuno, il quale è invece sconsigliato e non associato in alcun modo a interventi di tipo disintossicante e drenante. Inoltre, questo regime alimentare è mirato alla protezione e al ripristino delle normali funzionalità del fegato, grazie ai cibi integrali, a pollo e uova, ma soprattutto ad alcuni vegetali come carciofo, boldo e cardo mariano.

In generale, ogni dieta detox prevede l’assunzione di:

  • Acqua e bevande: almeno 2 litri al giorno, anche sotto forma di tisane, tè verde, bevande di riso e soia, centrifugati e infusi, ma senza zucchero. Al contrario di come si può pensare, bere più acqua aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso del nostro corpo e quindi contrastare la ritenzione idrica, portando allo sgonfiamento e alla conseguente perdita di peso;
  • Cibi ricchi di acqua: principalmente frutta e verdura;
  • Proteine: in particolare carni bianche, pesce e uova, ma anche proteine vegetali contenute nei legumi;
  • Frutta: tutta la frutta, specialmente quella contenente antiossidanti (vitamina E, vitamina C, carotenoidi e selenio) e drenanti, come anguria, kiwi, albicocche, ananas, arance, fragole e frutti di bosco;
  • Verdura: tutti i tipi di verdura sono permessi, ma sono da preferire quelli drenanti e depurativi, ricchi di acqua, come carciofi, cetrioli, sedano, finocchi, spinaci, broccoli, porri, scalogni, asparagi, cavoli, rape e verdura a foglia larga;
  • Cibi ricchi di fibra e lassativi: in particolare i cereali integrali, che rappresentano la principale fonte di carboidrati per questa dieta. Da prediligere sono farro, quinoa, orzo, riso e kamut;
  • Cibi contenenti prebiotici e probiotici, come lo yogurt;
  • Condimenti: possono essere usati liberamente tutti i condimenti, in particolare olio extravergine di oliva, erbe aromatiche, aceto, limone e spezie.

Tra gli alimenti da evitare durante la dieta detox, troviamo le carni rosse, il sale, i cibi affumicati o grassi, i fritti, i cibi e le bibite zuccherati, cibi contenenti lieviti, frutta troppo dolce, alimenti confezionati, cibi zuccherati in generale e bibite alcoliche o gassate.

Il modo migliore per affrontare una dieta depurativa e drenante è di affiancarvi una buona attività fisica, possibilmente aerobica, e la frequentazione di ambienti molto caldi come sauna e bagno turco, in quanto il sudore contribuisce notevolmente a depurare l’organismo.

Menù settimanale per il drenaggio delle gambe

Ecco un esempio di menù settimanale per drenare le gambe e sentirle meno gonfie e pesanti:

  • Lunedì: a colazione spremuta d’arancia, tè al limone senza zucchero e una fetta di pane integrale con marmellata senza grassi e senza zuccheri. A pranzo riso integrale condito con piselli freschi e insalata verde mista, condita con olio extravergine di oliva, limone e semi di sesamo. A merenda orzo o latte scremato. A cena merluzzo e patate al forno.
  • Martedì: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte scremato con cereali integrali e 2 albicocche. A pranzo insalata di farro integrale condita con pesto, pomodori e basilico, accompagnata da finocchi crudi. A merenda una mela e tè verde. A cena petto di tacchino grigliato con carciofi e olio extravergine di oliva.
  • Mercoledì: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte vegetale con cereali integrali e 3 gallette di riso con marmellata senza zuccheri. A pranzo vellutata di porri, zucchine e patate con crostini di pane integrale, accompagnata da un piatto di sedano crudo. A merenda spremuta di pompelmo e uno yogurt magro. A cena pane integrale con frutti di mare.
  • Giovedì: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte vegetale e biscotti magri dietetici. A pranzo una porzione di pasta integrale con pomodorini e basilico, accompagnata da zucchine al vapore e un kiwi. A merenda una coppetta di frutti di bosco con una tisana di carciofo e cardo mariano. A cena ceci o lenticchie in bianco al rosmarino e uno yogurt magro.
  • Venerdì: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte scremato con cereali integrali e frutti di bosco. A pranzo calamari al forno con riso in bianco e una fetta di pane nero, accompagnati da due mandarini. A merenda frutta secca e spremuta di arancia. A cena rombo al forno con purea di patate e yogurt magro alla pesca.
  • Sabato: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte vegetale con cereali integrali e due gallette di riso con marmellata senza zuccheri. A pranzo insalata di pomodori con olio extravergine di oliva, petto di pollo alla piastra, pane integrale e un kiwi. A merenda yogurt magro e frutti di bosco. A cena zuppa mista di verdure e fagioli con pane integrale e ananas.
  • Domenica: a colazione spremuta di arancia, una tazza di latte scremato con cereali integrali e biscotti magri dietetici. A pranzo rotolini di foglie di cavolo ripieni di un trito di patate e noci, fagiolini al vapore e un kiwi. A merenda tè verde e un’arancia. A cena riso integrale con piselli al sugo di pomodoro e uno yogurt magro.

La domenica a pranzo è possibile scegliere anche altre tipologie di piatti non elencati, purché siano possibilmente privi di grassi e di zuccheri.

Per gli spuntini di metà mattina si consiglia di consumare un frutto poco calorico, come mela e pera, oppure dei centrifugati con un mix di frutta.

CONCLUSIONI

Per concludere, la dieta drenante e disintossicante è davvero un toccasana e dovrebbe essere seguita da tutti per brevi periodi e ciclicamente durante l’anno, soprattutto prima e dopo un periodo di sgarri come le feste di Natale.

Una dieta di questo tipo aiuta l’organismo a eliminare le tossine accumulate nel tempo e a combattere la ritenzione idrica, prevenendo o attenuando inestetismi come la cellulite. A questo proposito abbiamo visto una serie di alimenti che giocano un ruolo chiave per disintossicare e drenare il nostro corpo e abbiamo visto anche l’importanza dell’assunzione della giusta quantità di acqua.

Per una dieta mirata al drenaggio dei liquidi in eccesso sulle gambe, abbiamo definito un menù settimanale gustoso, vario, ma soprattutto efficace e funzionale, con il quale potremo sentirci meno appesantiti, più leggeri e in salute. Intervenendo sulle gambe, si hanno riscontri anche per quanto riguarda la cellulite, dovuta proprio all’eccesso di ritenzione idrica.

Tuttavia, ricordiamo che per contrastare efficacemente gli inestetismi della cellulite è fondamentale la giusta alimentazione, ma anche attività sportive mirate, come le attività aerobiche e, nello specifico, si consiglia la camminata. Attività per la cellulite che si possono svolgere in palestra sono i classici squat, affondi e leg press, ma anche abduzioni delle gambe e sollevamenti laterali.

CATEGORIES
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )